Il regolamento |REACh a San Marino|Contattaci

REACh

REACh

 

Il Regolamento

Il Regolamento CE  n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio,  concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACh) è in vigore dallo 01/06/2007 . Come prima fase del suo lungo iter, esso ha imposto la “pre-registrazione” di tutte le sostanze “phase in” fra il 01/06/2008 e il 01/12/2008 a tutte le aziende che producono o importano sostanze e miscele nell’Unione Europea (UE).

Il giorno 01/09/2008 la “Titanstuc” ha nominato come suo rappresentante esclusivo (“OR”) la Baerlocher GmbH, sita in Unione Europea in Freisinger Strasse1, Unterschleissheim – Germania.

La Baerlocher GmbH in data  11/11/2008 ha pre-registrato tutte le sostanze utilizzate nel portfolio prodotti, includendo in via cautelativa anche quelle sostanze che appartengono già agli annessi IV e V (Commision Reg. (EC) N° 987/2008) e che non necessiteranno probabilmente di alcuna registrazione.

Alla “pre-registrazione”, in funzione delle tonnellate annue di sostanze prodotte o importate e della loro classificazione, è seguita la “registrazione” di un primo blocco di sostanze allo 01/12/2010 ed un secondo blocco allo 01/06/2013. Le Rimanenti sostanze saranno registrate entro il 2018

 

REACh a San Marino

La particolare posizione di San Marino come paese extra UE rispetto al regolamento 1907/2006 e il mancato accordo bilaterale fra il governo di San Marino e l’UE,  forza la Titanstuc a  spiegare come intenda applicare il regolamento REACh senza far cadere gli oneri di registrazione sui propri Clienti.  In base all’articolo 2, paragrafo 7, lettera c e all’articolo 3, paragrafo 13, le sostanze già registrate a norma del titolo II, esportate dall’UE e reimportate in UE, non necessitano di ulteriore iter di registrazione. In base ai sopraindicati articoli, la Titanstuc si trova nella perfetta posizione di un “downstream user” che avrà solo l’obbligo di garantire mediante tracciabilità che nei propri prodotti finiti siano impiegate materie prime pre-registrate e registrate.

Terremo costantemente informati i Clienti sull’evoluzione della normativa REACh e monitoreremo attentamente i nostri fornitori affinché alla pre-registrazione segua la registrazione.

Qualora un fornitore decida di non procedere alla registrazione di una sostanza precedentemente pre–registrata o per semplici ragioni economiche o per la sua pericolosità per la salute umana e per l’ambiente, informeremo i Clienti in tempo al fine di fornire loro soluzioni alternative.

Nei tempi opportuni sarà comunicata l’avvenuta registrazione delle sostanze del nostro portfolio prodotti.

La registrazione comporterà non solo la semplice comunicazione di proprietà chimico fisiche, tossicologiche e eco-tossicologiche delle sostanze impiegate, ma anche la valutazione dell’esposizione di uomo ed ambiente in funzione degli usi specifici previsti.

 

Per saperne di più